DA AMAZON AGLI #SPACCHETTAMENTISOLIDALI

In un momento così complesso, la guerra dei pacchi la fa da padrona.
Il “cannibale Amazon”, inonda le televisioni con spot suggestivi che toccano le corde emotive delle persone, con un linguaggio internazionale …
La nostra economia, le categorie, i piccoli negozi chiedono, anzi, supplicano l’acquisto vicino casa . . .
I “Burioni assolutisti” associano il dovere morale e sanitario dello stare a casa, con “acquistate da Amazon” . . .
Nel frattempo gli influencer, divisi tra IG stories per le aziende in #ADV e #Gifted, apro il pacco e lo racconto, hanno trovato in Paolo Stella e l’Estetista Cinica, un modello intelligente per premiare le piccole aziende, locali e non: “ lo spacchettamento solidale”.
Presento e racconto il tuo regalo, ma al contempo l’azienda si impegna a destinare in solidarietà il pari importo del valore del dono.
Promuovo il “prodotto locale”, che può essere tranquillamente acquistato anche on line e lo rendo un efficace strumento di beneficenza.
Mi sembra un buon compromesso
Nel frattempo il Black Friday, celebrabile il 27 novembre, è già partito da tempo. E se per quest’anno, “acquista italiano”, non fosse solo un suggerimento o una supplica? Claudio Villa 27 novembre 2020

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *