SUPREME E IL CASO PATOLOGICO SU eBAY

La forza del brand Supreme è cosa risaputa. Il prodotto è ambito nel mondo dei “reseller”, tanto quanto il “caso Adidas Yeezy Boost Kanye West”. Portato con orgoglio dalle grandi star dello showbiz, la linea co-branding con Louis Vuitton ha toccato e pervaso il mondo di rosso pari al lancio di una nuova Ferrari. Non esiste “street artist” contemporaneo che non contamini nel proprio lavoro marchi come Hermès, Louis Vuitton o Supreme. Ora, con il lancio di Supreme Oreo Red Cookies, si rasenta la follia o il marketing compulsivo? Dopo essere andato in vendita presso il negozio Supreme di New York il 20 febbraio, alcune di queste confezioni “Oreo alla moda”, ha iniziato ad apparire su eBay con prezzi di migliaia di dollari. Il pacchetto da 3 Supreme di Oreo rosso brillante si trova a 21.500 dollari su eBay. Mi auguro che nessuno lo comperi, anche perché un cookie a oltre 7.000 dollari, mi sembra un po’ caro. Supreme, l’etichetta streetwear più amata, dimostra per l’ennesima volta che il posizionamento valoriale del brand può permettersi, senza scompensi, di contaminarsi con Louis Vuitton e annunciare contemporaneamente la nuova collezione Primavera/Estate 2020, con una voce molto sorprendente: i biscotti Oreo. Che sia anche buono? Poco importa! Claudio Villa 26 febbraio 2020

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *